Il laser Neodimio-Yag Q-Switched e la luce pulsata intensa Acutip 500nm consentono di eliminare selettivamente le cellule che contengono accumuli di pigmento melanico (lentiggini solari, efelidi, macchie cutanee) producendo sulla cute delle abrasioni superficiali che guariscono in pochi giorni.

L’utilizzo combinato dei laser Nd-Yag 1064, Nd-Yag Q-Switched, Ktp 532, Acutip 500 e Titan infrarosso offre la possibilità di trattare contemporaneamente, oltre alle macchie brune, altri inestetismi cutanei del volto quali le angectasie capillari, stimolando la produzione di collagene e promuovendo la retrazione della pelle nel derma profondo.

Esecuzione

  • Anestesia: solo in certi casi è opportuna l’applicazione di crema anestetica
  • Durata: da 5 a 45 minuti secondo il numero di macchie da trattare
  • Procedura: il manipolo del laser viene applicato sulla macchia ed un singolo colpo è in genere sufficiente ad eliminarla. Non si esclude un nuovo trattamento a distanza di 30-40 giorni per il trattamento delle eventuali recidive.

Preparazione

  • il trattamento non può essere eseguito con la pelle abbronzata

Periodo post-trattattamento

  • Moderato gonfiore nella zona trattata per qualche ora
  • Per 3-4 giorni applicazione di crema antibiotica
  • Protezione solare

Possibili complicazioni

  • Eritema (colorito rosa acceso della pelle): regredisce spontaneamente nel corso di alcune settimane. Può persistere più a lungo a causa dell’esposizione a temperature eccessivamente calde o fredde.
  • Discromie: minuscole iperpigmentazioni e/o ipopigmentazioni: l’utilizzo di creme a filtro solare rende minimo il rischio di tale evenienza.
  • Formazione di minuscole bollicine: la guarigione è spontanea nel corso di 3-5 giorni.

Risultati e loro durata

I risultati ottenibili con procedure laser variano da persona a persona in relazione al tipo di lesione, alle sue dimensioni e profondità rispetto alla cute, al tipo di carnagione e alla presenza di abbronzatura. Per tale motivo è talora necessario ripetere il trattamento modificandone l’intensità.

In molti casi la comparsa di pigmentazioni brune è provocata, in soggetti predisposti, dall’esposizione della pelle al sole intenso o a temperature estreme. Se da un lato i trattamenti con laser possono eliminare definitivamente gli inestetismi, dall’altro non possono eliminare il rischio della ricomparsa delle lesioni qualora il paziente si esponga nuovamente alle già riferite “situazioni a rischio” senza le adeguate protezioni (creme a filtro, creme protettive).

foto prima dopo