La lamina ungueale o corpo ungueale  è in continuo accrescimento in quanto costantemente generata dalle cellule della matrice, che si trova sotto la pelle della radice dell’unghia.unghia componenti Di norma i lati dell’unghia scorrono immediatamente sotto la cute, senza approfondirsi eccessivamente. Quando uno o entrambi i lati dell’unghia si approfondiscono eccessivamente, si determina la condizione chiamata unghia incarnita.

L’unghia incarnita, generalmente quella dell’alluce, si manifesta con l’affondamento del margine ungueale nei tessuti molli seguito, in fase acuta, dall’infiammazione (arrossamento, gonfiore e dolore dei tessuti) fino all’infezione (infiammazione con fuoriuscita di pus).

CAUSE:

  • utilizzo di scarpe con punta troppo stretta e tacco
  • schiacciamento dell’unghia a seguito di trauma
  • scarsa igiene
  • taglio non corretto dell’unghia

TRATTAMENTO NON CHIRURGICO

In caso di infiammazione/infezione :

  • unghia incarnita trattamento non chirurgicocalzare solo scarpe con punta larga e pelle morbida
  • bagno in Amuchina per 10 minuti
  • copertura del margine con unguento antibiotico e cerotto.
  • inserimento sotto il margine dell’unghia, alla sua emergenza, un piccolo pezzo di cotone o del filo interdentale (come indicato nella fiugura a lato)

TRATTAMENTO CHIRURGICO

Se l’infiammazione cronicizza con infezioni intercorrenti, può essere opportuno provvedere ad un intervento chirurgico eseguibile ambulatorialmente in anestesia locale, che elimina definitivamente l’incarnimento del margine ungueale.

Il nome tecnico dell’intervento è onico-matricectomia selettiva.

Esecuzione

  • unghia incarnita trattamento chirurgicoAnestesia:  locale
  • Durata: 45 minuti
  • Procedura:
    • asportazione chirurgica del margine incarnito dell’unghia e della corrispondente ungueale
    • sutura per ricostituire una corretta congiunzione tra il margine dell’unghia e la cute adiacente
    • medicazione piuttosto ingombrante

Periodo postoperatorio

  • per la prima settimana: deambulazione con stampelle senza appoggiare il piede; il piede deve essere mantenuto in posizione antideclive (ad es. appoggiato su di una sedia, o sul divano)
  • una settimana dopo l’intervento deambulazione con appoggio del piede ma senza “spingere il passo” con l’alluce operato.
  • due settimane dopo l’intervento rimozione delle suture e progressiva ripresa della normale deambulazione
  • un mese dopo l’intervento:  ripresa dell’ attività sportiva